UNA CASA IN CUI VIVERE AL RITMO DELLA NATURA

Sul Lago Maggiore, Rubner Haus realizza una casa interamente in legno massiccio che riflette i principi della permacultura, un metodo di coltivazione che interagisce armoniosamente con la natura

Immersa tra i boschi di Levo, piccola frazione sopra Stresa affacciata sul Lago Maggiore, sorge una casa in legno, autosufficiente e in totale armonia con la natura, dove è possibile trovare tutto ciò che serve per il corpo e lo spirito.

Realizzata da Rubner Haus in legno massiccio con isolamento in fibra di legno, l’architettura, che si erge su un terreno di 30.000mq, nasce dalla volontà della committente di rivivere la sensazione di benessere sperimentata da bambina in Austria quando, con la famiglia di origine, trascorreva le estati in uno chalet accanto al bosco che era scrigno di funghi da raccogliere. A quei ricordi si ispira il sogno di abitare in un ambiente sostenibile, costruito interamente in legno e materiali naturali, e progettato secondo le regole della permacultura, un processo integrato di creazione, conservazione consapevole ed etica degli ecosistemi produttivi che condividono con quelli naturali la biodiversità, la stabilità, ma anche la flessibilità.

“Ho studiato a lungo la permacultura”, spiega la proprietaria “e da tempo cerco di progettare e conservare gli spazi intorno alla mia casa, come l’orto-giardino e il frutteto di oltre un centinaio di alberi, seguendo i principi di questo metodo. È una maniera di coltivare che nasce dall’osservazione e imitazione della natura, orientata all’interazione senza aggredire”.

Foto di Alberto Franceschi

 

La casa, di 120 mq al piano terra e altrettanti al piano superiore, è stata pensata in dialogo continuo con la natura circostante, una conversazione ininterrotta favorita dalle tante e grandi aperture che, come occhi, puntano sul bosco e sul lago. Ma per una vita equilibrata, non meno importanti sono funzionalità e praticità. Ecco perché ciò che è più utile è posizionato vicino alla casa, come nel caso di orto e giardino, mentre ciò che serve meno o non continuativamente, come la legna per il camino, ha una sua collocazione più lontana.

La grande sala, che è tutt’uno con la cucina, al piano terra è lo spazio più vissuto da cui si ha accesso immediato all’ambiente esterno, al giardino e agli animali: tre asinelli, anatre e galline ciascuna col proprio nome, cinque gatti persiani e i cani. Ad accogliere gli amici, la semplicità di questa famiglia che vive al ritmo della natura e lo stupefacente microclima che il legno garantisce: la coibentazione è così eccezionale che non si usa il riscaldamento pur disponibili pannelli fotovoltaici e solari. Nonostante ci si trovi a 750 metri di altitudine, la temperatura in inverno è sempre di circa 23° C, e basta un raggio di sole perché tutta la casa si scaldi in modo uniforme.

Di legno anche gli infissi in legno e le porte che suddividono gli ambienti all’interno dell’edificio, così come il portoncino d’ingresso, tutto a firma Rubner.

Il sistema Blockhaus utilizzato da Rubner Haus per realizzare l’architettura è uno dei sistemi costruttivi più antichi. Utilizzato dal Giappone alla Finlandia in tutto il mondo, è la dimostrazione della durata della costruzione in legno nel tempo. Blockhaus è un sistema costruttivo in legno massiccio privo di elementi di collegamento metallici. L’elemento più importante di Blockhaus sono i listoni in abete rosso, che vengono sovrapposti uno sull’altro e giuntati a pettine sugli angoli. I giunti angolari e il collegamento a doppio maschio e femmina dei listoni realizzato con le più moderne tecnologie garantiscono elevata stabilità e soprattutto la sigillatura della casa. L’isolamento costituito da fibra di legno a bassa densità viene applicato all’interno comprensivo dei tubi per le installazioni elettriche e sanitarie. La parete interna viene poi rivestita con lastre di supporto in legno o intonaco.

Foto di Alberto Franceschi

 


Gruppo Rubner
Nato a Chienes, in provincia di Bolzano, da una segheria ad acqua, il Gruppo Rubner impiega circa 1400 persone, conta 18 stabilimenti tra Italia, Austria, Germania e Francia e il 55% dei ricavi lo sviluppa oltre i confini nazionali. Le soluzioni spaziano da case e porte sino alla progettazione e realizzazione di grandi opere strutturali realizzate in legno lamellare come edifici multipiano, scuole, capannoni, stabilimenti industriali e uffici, centri commerciali, centri congressi, palestre, stadi, depositi e magazzini, hotel. Le aziende del Gruppo Rubner coprono tutta la filiera produttiva: l’industria del legno in cui sono attive RUBNER HOLZINDUSTRIE, realtà specializzata nella produzione di segati e semilavorati in abete; NORDPAN che produce e commercializza pannelli in legno massiccio di elevata qualità, monostrato e multistrato e nelle più vaste dimensioni e qualità; le grandi strutture in legno ingegnerizzate, presidiate da RUBNER che rappresenta il settore più dinamico e tecnologicamente avanzato del Gruppo; le case in legno mono e bifamiliari di cui RUBNER HAUS è il principale interlocutore sul mercato italiano con oltre 25.000 architetture realizzate utilizzando le varie componenti dell’albero – legno, sughero e fibra di legno – per un vivere salubre e sostenibile; le case in puro legno di holzius che, grazie a tecnica brevettata, è in grado di realizzare pareti e solai in legno senza l’impiego di colla e parti metalliche. Infine, le porte in legno in cui RUBNER TÜREN si è guadagnata la fama di specialista nella produzione di soluzioni ‘su misura’ di grande pregio per interni ed esterni e le finestre di RUBNER FENSTER, specializzata nella progettazione e costruzione di serramenti in legno massiccio e legno-alluminio.

Case

GENIALI GIOCHI A INCASTRO

Ad appena un chilometro dal centro di Gressoney Saint-Jean, Rubner Haus firma “Chalet Monterosa”, struttura ricettiva in legno nata per accogliere uno stile di vita in piena sintonia con la montagna e offrire ai suoi ospiti un’esperienza unica di quiete e benessere “Andai nei boschi perché desideravo vivere con saggezza”, è la celebre citazione tratta […]

Read More
Case

COLORE, SPAZIO E LUCE IN UN GIOCO DI DOPPIE ALTEZZE

Read More
Case

L’IA traina la rivoluzione del Real Estate

Read More