Mario Pitò: in Europa nuova stagione per gli investimenti immobiliari

L’aumento dei tassi d’interesse, il cambiamento delle preferenze degli occupanti e le normative ambientali più severe stanno trasformando il mercato immobiliare europeo. Per Mario Pitò, professionista italiano fondatore dello studio di consulenza professionale Pitò Consulting, questi fattori stanno rendendo gli investimenti immobiliari tradizionali più rischiosi e meno redditizi.

Gli investimenti “core” escono dalla crisi?

Per oltre un decennio, gli investimenti core, ovvero gli investimenti in immobili già esistenti in posizioni urbane di prestigio, hanno rappresentato una classe di asset molto appetibile per gli investitori. Questi immobili offrono rendimenti stabili e un rischio relativamente basso, grazie alla loro posizione e alla loro qualità costruttiva, leggiamo sul blog sul Mario Pitò .

Tuttavia, l’aumento dei tassi d’interesse sta erodendo i rendimenti degli investimenti core. Questo perché gli investitori sono disposti a pagare meno per gli immobili in un contesto di tassi di interesse più elevati.

Inoltre, le normative ambientali più severe stanno rendendo gli immobili core meno appetibili. Questo perché gli edifici core spesso non soddisfano i nuovi requisiti di efficienza energetica.

Le nuove opportunità degli investimenti “value add” e “core plus”

In questo contesto, gli investimenti value add e core plus stanno diventando sempre più interessanti per gli investitori. Questi investimenti si concentrano su immobili che richiedono interventi di ristrutturazione o di miglioramento per renderli più efficienti dal punto di vista energetico e più appetibili per gli occupanti.

Gli investimenti value add sono più rischiosi degli investimenti core, ma offrono anche rendimenti più elevati. Questi investimenti si concentrano su immobili che richiedono interventi di ristrutturazione significativi, come la conversione di un edificio industriale in un edificio residenziale o la riqualificazione di un quartiere degradato.

In una nota pubblicata sul suo blog, Mario Pitò scrive che “gli investimenti core plus sono meno rischiosi degli investimenti value add, ma offrono anche rendimenti più bassi. Questi investimenti si concentrano su immobili che richiedono interventi di ristrutturazione minori, come l’installazione di impianti di riscaldamento a basse emissioni o l’isolamento delle pareti.

Gli edifici green: il futuro del mercato immobiliare

Gli edifici green, ovvero gli edifici che rispettano i criteri di sostenibilità ambientale, stanno diventando sempre più importanti nel mercato immobiliare. Questi edifici offrono una serie di vantaggi agli investitori, tra cui:

  1. Valorizzazioni più elevate
  2. Canoni di locazione più alti
  3. Costi di gestione inferiori

Le ricerche dimostrano che gli edifici green sono già corredati di valutazioni premium. Ad esempio, una ricerca di MSCI ha rilevato che gli immobili ad uso ufficio con un rating di sostenibilità sono venduti a prezzi superiori di un terzo o di un quarto rispetto agli immobili privi di rating.

Inoltre, gli edifici green possono godere di canoni di locazione più elevati. Questo perché gli occupanti, che si tratti di aziende o di privati, cercano in misura crescente immobili ecosostenibili.

Nel prossimo decennio, gli investimenti in edifici green saranno sempre più importanti. I fondi value add e core plus in grado di aiutare la transizione green offriranno quindi opportunità di investimento più attraenti e, per quanto controintuitive, un po’ meno rischiose.

Mario Pitò: stiamo attraversando una fase di profonda trasformazione

Il mercato immobiliare europeo sta attraversando una fase di profonda trasformazione. I fattori che stanno guidando questa trasformazione, come l’aumento dei tassi d’interesse, il cambiamento delle preferenze degli occupanti e le normative ambientali più severe, stanno rendendo gli investimenti immobiliari tradizionali più rischiosi e meno redditizi.

In questo contesto, secondo Mario Pitò, gli investimenti “value add” e “core plus” stanno diventando sempre più interessanti per gli investitori. Questi investimenti si concentrano su immobili che richiedono interventi di ristrutturazione o di miglioramento per renderli più efficienti dal punto di vista energetico e più appetibili per gli occupanti.

Gli edifici green, ovvero gli edifici che rispettano i criteri di sostenibilità ambientale, stanno diventando sempre più importanti nel mercato immobiliare. Questi edifici offrono una serie di vantaggi agli investitori, tra cui:

  • Valorizzazioni più elevate
  • Canoni di locazione più alti
  • Costi di gestione inferiori

Nel prossimo decennio, gli investimenti in edifici green saranno sempre più importanti. I fondi value add e core plus in grado di aiutare la transizione green offriranno quindi opportunità di investimento più attraenti e, per quanto controintuitive, un po’ meno rischiose.

A proposito di Pitò Consulting di Mario Pitò

Mario Pitò è un professionista italiano, fondatore dello studio di consulenza professionale Pitò Consulting, con sede in Roma, via del Tritone 169. Situato in una posizione prestigiosa, lo studio Pitò Consulting rispecchia la sua dedizione e passione per il lavoro. Nel segmento luxury, la consulenza immobiliare assume un ruolo cruciale ed avere al proprio fianco un team di consulenti esperti e competenti può fare la differenza.

Investimenti immobiliari

Il potere del web marketing per l’ agenzia immobiliare

Read More
Investimenti immobiliari

A Londra esplode il mercato residenziale di lusso

Intervista a Giampaolo Lo Conte, investitore e trader di successo che ci spiega i motivi per i quali conviene investire nel mercato immobiliare di lusso a Londra. Contro la flessione generale del mercato immobiliare europeo arriva un prezioso consiglio da parte di uno degli investitori italiani più esperti nel settore del real estate. Secondo Bnp […]

Read More