Perchè scegliere un caminetto a bioetanolo?

Quando in pieno inverno di notte le temperature scendano a livelli bassi, avere in casa una fonte di riscaldamento è un must. Ci sono diversi modi per aumentare il calore in un ambiente domestico e alcuni sono migliori di altri. Prima di prendere altre coperte, alzare il termostato o uscire e comprare dei tronchi da aggiungere al tradizionale camino a legna, è importante sapere che vale la pena considerare anche l’acquisto di un camino bioetanolo.

Si tratta infatti di un piccolo ma funzionale apparato che offre una serie di vantaggi, è disponibile di svariate forme e dimensioni e si adatta a qualsiasi stile d’arredo. A tale proposito ecco una guida con alcuni utili consigli su come scegliere un caminetto a bioetanolo, perché conviene acquistarlo e quali sono i vantaggi che è in grado di offrire.

I caminetti a bioetanolo sono eleganti e funzionali

I vantaggi dei caminetti a bioetanolo sono infiniti; infatti, risultano eleganti e soprattutto si rivelano eccellenti in termini di prestazioni. Aggiungere un camino a bioetanolo alla casa è un ottimo modo per arredarla con classe e carattere senza essere particolarmente costoso. In molti casi, i vari tipi di camino a bioetanolo sono finemente decorati e vantano un design che si adatta a qualsiasi stile di arredo. A riguardo della funzionalità invece quest’ultima è un’altra caratteristica ben distinta dei caminetti a bioetanolo; infatti, oltre a riscaldare diversi metri quadrati di un ambiente, si possono spostare da una stanza all’altra in qualsiasi momento.

Inoltre si rivelano ottime fonti di calore e risultano delle valide alternative ai modelli tradizionali che utilizzano ceppi di legno. Tuttavia al contrario di questi ultimi, sono migliori in quanto l’aria da respirare è meno pesante, emanano meno emissioni di CO2 con una conseguente ottimizzazione della qualità dell’aria in luoghi chiusi.

Scegliere un camino bioetanolo significa anche non dover rinunciare alla suggestiva bellezza della fiamma che vibra; infatti, questi dispositivi riescono a fornirla ugualmente, e volendo c’è anche la possibilità di aggiungere dei finti rami realizzati con materiali che non si deformano alle alte temperature, e che quindi imitano alla perfezione i ceppi ardenti presenti in un camino classico alimentato a legna.

I costi e la manutenzione dei caminetti a bioetanolo sono minimi

Uno dei maggiori vantaggi di investire in un caminetto a bioetanolo è sicuramente quello legato al fatto che costa poco, è facile da installare e richiede poca o quasi nessuna manutenzione. Questa struttura infatti è del tutto indipendente e quindi si può appoggiare sul pavimento e su un tavolo senza dover essere inserita necessariamente in una parete o incastonata in essa sebbene queste opzioni esistano.

Da ciò si evince che una volta scelto il modello di caminetto che soddisfa le proprie esigenze di design, basta aggiungere il bioetanolo e godersi un calore soddisfacente in una stanza nelle fredde giornate invernali. Al contrario, con un camino a legna, è spesso necessario acquistarne uno costoso e poi averlo ancorato in casa, senza contare che per espellere il fumo generato bisogna costruire la canna fumaria in modo che possa rilasciarlo verso l’esterno. Da ciò si evince perché i caminetti a bioetanolo (puoi trovarne alcuni sfogliando questo catalogo) sono la soluzione perfetta ed economica su cui puntare oggi per fornire calore domestico, senza contare che sono resistenti in quanto realizzati in robusto acciaio inossidabile. Inoltre vale la pena aggiungere che sono dotati di una schermatura in vetro resistente alle alte temperature e soprattutto atermico quindi a prova di ustioni.

Questa accortezza tra l’altro è ideale per proteggere bambini ed animali domestici. Nessuna costosa manutenzione o ristrutturazione è necessaria quando si opta per un caminetto a bioetanolo, per cui l’unica cosa da fare visto che non emette particelle o gas dannosi e non lascia tracce di carbone, è sufficiente usare un pennellino morbido periodicamente per ripulire la base su cui appoggiano gli stoppini. In alternativa si può usare un comune detergente per rimuovere eventuali macchie di fuliggine che potrebbero crearsi nella zona in cui la fiamma viene generata.

Un caminetto a bioetanolo riscalda un’intera stanza

Ci sono alcune cose da sapere prima di installare un caminetto a bioetanolo in casa; infatti, in primis va detto che può comportare un aumento di anidride carbonica CO 2. Quest’ultima è una molecola presente per natura nell’aria e che è prodotta anche da esseri umani, animali e da vegetali per cui anche il bioetanolo è altri combustibili possono generarla.

In secondo luogo va detto che per ottenere una buona qualità dell’aria nella stanza in cui il caminetto a bioetanolo si usa, è opportuno valutarne la dimensione. Se quindi si sceglie un caminetto di dimensioni extra per una stanza molto piccola, appare logico che la qualità dell’aria tende a diminuire, e ciò può causare mal di testa e vari disagi.

Per tale motivo per verificare quale caminetto si adatta alla propria stanza, basta conoscere il coefficiente di ossigeno che utilizza uno a bioetanolo in modo da sapere quanto CO 2 produce. Statistiche alla mano in un caminetto a bioetanolo siamo sui 75 g all’ora, per cui se la struttura ne brucia mezzo litro in un’ora, si deduce che nella stanza si accumuleranno sui 740 grammi di CO 2 circa. Infine se il caminetto a bioetanolo si intende utilizzarlo in una stanza di 40 metri quadri in cui il soffitto è alto 2,5 metri (100 m 3 ), ci sono di conseguenza 27 kg di ossigeno che si accumulano. Per calcolare il volume (metri cubi) del proprio spazio da riscaldare basta tra l’altro moltiplicare lunghezza x larghezza x altezza della stanza per ottenerlo.

Case

Come le energie in casa influiscono sull’umore

E se la tua casa non fosse solo l’abitazione dove creare una famiglia, o rifugiarti dopo una giornata stressante? In effetti potrebbe essere molto più di questo e, seguendo determinati accorgimenti, può veramente diventare un luogo di relax e ricco di energie positive che ti fanno affrontare la vita con più… qualità.  Vedremo tra poco […]

Read More
Case

Come valorizzare un piccolo giardino grazie all’erba sintetica e ai sassi

I giardini sono il posto ideale dove rilassarsi e passare del tempo libero di qualità, sia da soli che con la propria famiglia e gli amici. Non tutti però hanno a disposizione grandi spazi, per chi ha spazi esterni dalle dimensioni contenute, è importante organizzare al meglio lo spazio, così da renderlo bello da vedere […]

Read More
Case

Tende da interno: come scegliere il modello per la propria casa?

Forse ami arredare la tua casa e ti diletti a curare il design in ogni minimo dettaglio. In effetti, avere un ambiente domestico che sia accogliente e bello da vedere è il sogno di ogni padrone di casa. Tuttavia, molti sottovalutano il potere delle tende da interno.  Infatti, alcuni non si soffermano troppo sulla scelta […]

Read More