Gli aspetti fondamentali della sicurezza nei cantieri

La sicurezza in cantiere è un aspetto fondamentale per qualsiasi lavoro, in quanto garantisce e stabilisce quali sono le regole per operare in maniera sicura e priva di rischi. Se siete curiosi di conoscere i principi su cui si basa continuate a leggere questo articolo, dove spiegheremo quali sono e in cosa consistono, e cosa è necessario fare per garantire la massima sicurezza all’interno di un cantiere.

Sicurezza nei cantieri: cosa significa

La sicurezza nei cantieri è spiegata nel Titolo IV del Testo Unico della Sicurezza, all’interno del quale si stabilisce, per prima cosa, la differenza tra un cantiere temporaneo e uno mobile. Inoltre, è indicata la definizione di “sicurezza nei cantieri”, che ha l’obiettivo di proteggere le persone, ovvero i lavoratori, in ogni modo possibile. Coloro che sono interessati alla sicurezza nei cantieri sono il committente, il responsabile dei lavori, i lavoratori, come abbiamo già detto, i due coordinatori e le due imprese interessate.

Il committente è colui che ha commissionato, per l’appunto, l’opera del cantiere e che ha il diritto di firmare i vari contratti. Il compito del committente è quello di tutelare la sicurezza e verificare che le misure corrette per il suo mantenimento siano applicate: in certi casi, esso può diventare anche un coordinatore.

I due coordinatori sono, invece, coloro che valutano attentamente che il progetto da realizzare rispetti le norme di prevenzione alla sicurezza dei lavoratori e dell’impianto. I coordinatori sono due:

  • il coordinatore in fase di progettazione, ovvero un professionista che ha l’obiettivo di pianificare il lavoro e di redigere il PSC, ovvero il piano di sicurezza e coordinamento, oltre a creare il fascicolo tecnico;
  • il coordinatore in fase esecutiva è generalmente un tecnico, che ha il compito di valutare la compatibilità del PSC con quanto sta accadendo nei cantieri, e di controllare la sua applicazione e il suo rispetto.

Infine, vi è il lavoratore, ovvero colui che ha l’obbligo di seguire i corsi di aggiornamento sulla sicurezza nei cantieri e di osservare le disposizioni e le istruzioni conferite dai coordinatori. Infatti, è bene che il lavoratore indossi un determinato abbigliamento, che possa garantire la massima sicurezza e protegga la sua vita. Inoltre, è obbligato a sottoporsi a controlli sanitari.

Sicurezza nei cantieri: gli aspetti fondamentali

Sono diverse le cose che bisogna tenere a mente quando si parla di sicurezza nei cantieri, e tra le principali abbiamo gli adempimenti, l’organizzazione, l valutazione dei rischi e la prevenzione. Ma analizziamoli nel dettaglio.

Gli adempimenti

All’interno dell’ambito della sicurezza in cantiere, è fondamentale individuare i soggetti a cui affidare gli adempimenti, ovvero gli obblighi. Tali obblighi possono essere di carattere diverso, ovvero penali, civili oppure amministrativi.

L’organizzazione

Anche l’organizzazione è un aspetto fondamentale, soprattutto se si lavora in un cantiere temporaneo in cui le attività da svolgere sono molteplici. Al fine di progettare uno schema utile ed essere organizzati, è bene dividere i lavori in base alle zone del cantiere e tenere a mente la presenza di eventuali edifici.

Valutare i rischi

Si tratta forse dell’aspetto più importante, in quanto consente di analizzare attentamente il rapporto tra gli uomini, ovvero i lavoratori, e le macchine o i mezzi. Ciò permetterà di comprendere e prevenire i rischi che potrebbero insorgere. La fase di valutazione si divide in alcuni passaggi fondamentali:

  • per prima cosa, è bene comprendere e studiare i potenziali rischi, legati all’utilizzo delle macchine o dei mezzi;
  • poi, bisogna capire in che modo devono essere svolti i lavori;
  • infine, è necessario studiare la possibilità che si verifichino rischi specifici

La prevenzione

A questo punto, una volta effettuata una corretta valutazione, è necessario predisporre le giuste precauzioni. Per farlo, può essere utile adottare sia misure di prevenzione di carattere tecnico che organizzativo: a tal fine, è bene predisporre sistemi per la sicurezza personale (attraverso l’abbigliamento) o sanitaria, oppure permettere ai lavoratori di seguire continui corsi di aggiornamento.

Per garantire un’ottima prevenzione è necessario, dunque, adottare dei sistemi affidabili, come linee vita, spazi confinati e tanto altro: per l’installazione di questi strumenti potrebbe essere utile affidarvi a compagnie serie e affidabili, come Tecnoliving, che offre servizi di progettazione, messa in opera e di manutenzione dei vostri cantieri.

Sicurezza nei cantieri: DPC

Infine, passiamo ad analizzare un ultimo aspetto importante, ovvero quello dei DPC, ovvero quei dispositivi che garantiscono la sicurezza collettiva. Tra questi rientrano i ponteggi e i sistemi che impediscono la caduta al loro interno; ancora, comprendono le recinzioni e i segnali da applicare nel cantiere per garantire la massima sicurezza.

La sicurezza nei cantieri: PSC e POS

Il PSC è il piano di sicurezza e di coordinamento, e consiste nel documento che il coordinatore ha il compito di redigere prima dell’inizio dei lavori. In particolare, è un documento fondamentale al fine di garantire un’ottima organizzazione del cantiere e della sicurezza al suo interno. Il PSC si distingue dal POS, ovvero il piano operativo di sicurezza, che ha l’obiettivo di prevenire e proteggere i dipendenti e i mezzi durante i lavori, e che deve essere redatto prima del loro inizio.

A differenza di quanto accade con il PSC, il POS deve essere elaborato dal datore di lavoro, ed è obbligatorio sia in un cantiere mobile che in un cantiere temporaneo.

Immobili

Blog Mirko Ravicini su arredamento giardino natalizio

Scopri come arredare facilmente il tuo giardino per Natale seguendo questo articolo. Natale è alle porte e se ancora non l’hai fatto è arrivato il momento di arredare il tuo giardino perfettamente in stile natalizio. Il Natale è sicuramente uno dei periodi più amato dell’anno da tutti quanti e le nostre città si cospargono di […]

Read More
Immobili

Pavimenti in resina per le industrie: ecco alcune importanti considerazioni

Tra i migliori pavimenti che è oggi possibile scegliere per la propria industria, dobbiamo senza alcun dubbio ricordare i pavimenti in resina, come quelli offerti ad esempio da IPS, azienda di riferimento in questo settore. Grazie ai pavimenti in resina è infatti possibile rispondere in modo piuttosto semplice ad alcune tra le più diffuse esigenze […]

Read More
Immobili

Uffici in vendita a Torino: qualche consiglio

Tutti coloro che vogliono avere a disposizione un ufficio, uno studio, una sede aziendale a Torino sono sicuramente persone lungimiranti che hanno compreso che questa è una città davvero molto fertile dove per ogni diversa tipologia di business sono disponibili innumerevoli opportunità. Non si tratta certo, come di sicuro saprete, di una caratteristica che accomuna […]

Read More