Migliorare l’isolamento di casa con la coibentazione dei cassonetti

La classe energetica media di una casa italiana è piuttosto bassa. Edifici vecchi, materiali di scarsa qualità e poca manutenzione rendono le abitazioni italiane non solo poco confortevoli ma energicamente poco efficienti soprattutto in fatto di coibentazione. Questo di fatto si trasforma non solo in un danno per l’ambiente, visto l’uso inefficiente delle risorse energetiche, ma anche in un danno economico dal momento che una casa mal isolata è più difficile da riscaldare e quindi caratterizzata da bollette del riscaldamento più salate.

Tra le principali cause di cattivo isolamento vi sono le dispersioni di calore. Queste si verificano principalmente da porte, finestre, pareti e tetti. Esistono però delle cause meno note ma altrettanto seccanti tra queste la dispersione di calore dai cassonetti delle serrande.

La buona notizia è che esiste un intervento di coibentazione cassonetti tapparelle, facile, veloce e che non richiede la rottura di muri. Ma veniamo per ordine. Come si verifica la dispersione di calore dai cassonetti degli avvolgibili?

Nel cassonetto è presente una feritoia in cui scorre la tapparella. In questa feritoia passa molta aria caratterizzata da una temperatura molto simile a quella dell’ambiente esterno. I cassonetti tradizionali, bisogna ricordare sono realizzati con pannelli di legno troppo sottili per isolare efficacemente dagli spifferi esterni. 

Inoltre dove passa la cinghia che movimenta l’avvolgibile è presente un foro che mette in comunicazione diretta la vostra casa con l’aria fredda presente all’esterno. 

Coibentare i cassonetti esistenti è un intervento facile e che non richiede opere murarie, privo quindi di polvere e calcinacci. I tecnici si limiteranno ad aprire il cassonetto e ad applicarvi rispettivamente pannelli isolanti e guida-cinghia in grado di schermare tutte le parti del cassonetto che lasciano filtrare aria fredda. Inoltre esiste un secondo tipo di pannelli che consentono di migliorare anche l’isolamento acustico.

Quali sono concretamente i benefici della coibentazione cassonetti?

  • Riduzione fino al 15% dei costi per il riscaldamento
  • Riduzione dei rumori fino 38 dB con 1 telo acustico e fino a 40 dB con 2 teli acustici
  • Abbattimento del 88% degli spifferi. 

La coibentazione dei cassonetti esistenti è un intervento rapido e molto più economico di altre attività di efficientamento energetico. Ma se siete preoccupati per il costo, la cosa migliore è rivolgervi a dei professionisti. Tra le altre cose questi professionisti potranno anche contestualmente offrirvi una consulenza per quanto riguarda le detrazioni fiscali disponibili, anche chiamate “eco bonus” che è possibile richiedere per tutti quei lavori di isolamento e miglioramento dell’efficienza energetica di una casa. Ma potrete accedere all’incentivo solamente con una fattura alla mano, un motivo in più per evitare il rischioso “fai da te” acquistando certi kit che potete trovare facilmente sia online, sia nei negozi di bricolage. 

Categorized: Case

Tags:

Subscribe