Contatore gas elettronico: istruzioni per l’uso


Il contatore del gas elettronico è un nuovissimo strumento per la lettura e il controllo dei consumi del gas metano domestico. Sia nelle case dove il gas è usato solo per cucinare che nelle case dove si usa il gas anche per il riscaldamento autonomo, infatti, il contatore del gas è il cuore del sistema. Questo strumento permette di monitorare i consumi e di imporre i giusti costi per ogni utenza.
I contatori elettronici si differenziano da quelli di vecchia generazione per la loro maggior precisione e per il più elevato grado di sensibilità. Il gas arriva dopo rispetto alle altre forniture, che già da tempo hanno sostituito i contatori tradizionali con quelli elettronici. La sostituzione è iniziata nel 2013, e si stima che ben oltre il 50% delle case avrà un 
contatore del gas elettronico entro la fine del 2018.


Dentro il 
contatore del gas elettronico ci sono due camere che si riempiono e poi si svuotano quando il gas passa all’interno del contatore. Il passaggio del gas metano è collegato direttamente con dei sensori che registrano il consumo del gas. Nei vecchi contatori, invece, il meccanismo era meccanico e si collegava ad un sistema di ruote dentate che, girando, facevano girare i numeri. Tra i contatori elettronici di ultimissima generazione è presente un ulteriore meccanismo di controllo: un’elettrovalvola che è possibile comandare a distanza e che pone un freno al passaggio del gas nelle tubature per limitarne i consumi in caso di prolungata assenza dei proprietari di casa.

Installazione del contatore di gas metano

È importante sottolineare che l’autorità per il mercato vincolato ha deciso la sostituzione dei 
contatori di gas metano, e gli utenti non possono opporsi a questa decisione. Installare il contatore elettronico in casa propria è dunque obbligatorio.
Cosa accade quando si installa un 
contatore elettronico per il gas metano? L’installazione non dura più di un paio di ore, e richiede la presenza fisica del cliente in casa. Ovviamente la società di distribuzione non può sostituire il contatore senza prima avvisare il cliente, che deve concordare un appuntamento con il tecnico con almeno 10 giorni di anticipo. Il tecnico installatore alla fine dell’operazione rilascia un verbale di avvenuta installazione con tutte le specifiche tecniche del nuovo contatore.

La lettura del contatore del gas elettronico

Dopo aver compreso come installare questo nuovo tipo di contatore bisogna anche capire 
come leggere il contatore del gas.
La
 lettura del gas è molto più precisa con questo tipo di contatori, ma bisogna anche saperla fare in modo corretto.
Ci sono innanzitutto delle periodizzazioni entro le quali è fondamentale effettuare la lettura: per i consumi sotto i 500 metri cubi annui, quindi tendenzialmente quelli domestici, basta un controllo ogni anno. I contatori che rilevano consumi tra 500 e 5000 metri cubi devono effettuare controlli semestrali, e quelli con consumi oltre i 5000 metri un controllo ogni mese. 


Nei 
contatori elettronici del gas i numeri non scorrono più su una rotella come nei vecchi contatori, ma appaiono su un display: questo display rimane però spento per motivi di risparmio energetico. Quando si effettua l’autolettura e ci si reca vicino al contatore, basta accendere il display con il pulsante per leggere i numeri. Sia in caso di lettura del gas da parte degli addetti che di autolettura, vanno comunicate solo le cifre intere a sinistra della virgola: quelle cifre riguardano i metri cubi effettivi, mentre non si tiene conto dei decimali a destra della virgola.


In caso di
autolettura del contatore, è importante effettuarla nei momenti stabiliti dall’azienda che fornisce il servizio. La comunicazione della cifra letta si può dare in tanti modi:
-tramite il servizio clienti, entrando nella propria area riservata del sito internet della propria azienda fornitrice;
-tramite mail;
-tramite fax;
-per telefono, chiamando gli operatori.
La lettura da parte degli operatori dell’azienda che eroga gas può essere fatta a distanza: questa è un’altra grande novità dei contatori elettronici.

Come leggere il contatore del gas con l’autolettura

Quando si comunicano i dati per l’autolettura, per prima cosa viene chiesto il codice alfanumerico indicativo dell’apparecchio. Questo numero di matricola è univoco e individua il singolo 
contatoreelettronico abbinato all’utenza. Quando il contatore viene installato, il numero identificativo viene scritto sul verbale redatto dal tecnico insieme a tutti gli altri dati del contatore. Il codice si trova anche sull’apparecchio stesso, per facilitare la lettura da parte del cliente. 


Un altro dato da tenere assolutamente con sé quando si fa la 
lettura del gas è il codice Pdr, che invece è reperibile sulle bollette ed è identificativo della fornitura. Questo codice serve se bisogna fare delle operazioni sull’utenza: modifiche di intestatario o subentri sono i principali motivi per tenere a portata di mano questo codice di 14 cifre.


Perché è importante fare la lettura del contatore

La lettura del contatore del gas elettronico è un’operazione importante che va svolta con la massima cura. I motivi per cui fare la lettura del gas sono abbastanza intuitivi. Innanzitutto, con i nuovi contatori il calcolo dei consumi è estremamente preciso, quindi la possibilità di errori è davvero poca. Una lettura corretta e costante può permettere al cliente di tenere sotto controllo i consumi e di responsabilizzarsi, in un certo senso. Questo impedisce il pagamento per anni di cifre forfettarie, salvo poi vedersi recapitare una bolletta di conguaglio davvero spaventosa, che a volte ammonta a diverse centinaia, se non migliaia, di euro.


I moderni 
contatori elettronici hanno l’indiscutibile vantaggio di permettere non solo la lettura da remoto, ma anche il controllo. I contatori, quindi, si possono attivare o disattivare senza bisogno di essere in loco: questo è estremamente vantaggioso per le seconde case e le case vacanza che vengono usate poco, e nelle quali si rischia di pagare a vuoto per del gas ch non viene sfruttato.
Nelle strutture di ricezione come ristoranti o alberghi, tra l’altro, queste nuove modalità rendono più semplice fare la
lettura del contatore del gas: una grande comodità, considerando che le utenze con consumi elevati devono effettuare la lettura con più frequenza rispetto alle abitazioni.
I contatori moderni presentano, tra l’altro, anche il vantaggio di avere dei display dalla semplice lettura ma che allo stesso tempo non consumano energia perché si spengono automaticamente.

Apparecchiature casa

Ventilatore a Soffitto: guida all’acquisto

Ventilatore a Soffitto: guida all’acquistoComplice anche l’avvento dei condizionatori, i ventilatori a soffitto sono considerati ormai oggetti piuttosto obsoleti, ma nonostante ciò presentano notevoli vantaggi.Se sei alla ricerca di un ventilatore a soffitto, prima di procedere all’acquisto devi sapere quali sono i fattori da prendere in considerazione per scegliere il ventilatore a soffitto più adatto […]

Read More
Apparecchiature casa

Cura della casa: come scegliere l’aspirapolvere giusto

Prendersi cura della propria casa significa anche programmare le operazioni di manutenzione e pulizia, scegliendo le modalità e gli strumenti più giusti per farlo. Fortunatamente, l’evoluzione tecnologica ha portato ad una serie di vantaggi che hanno reso la nostra vita, sempre più frenetica e complessa, un po’ più semplice in queste mansioni relativamente “accessorie” che, […]

Read More
Apparecchiature casa

Montascale: un’istallazione che valorizza la casa

Con una popolazione che invecchia costantemente il nostro Paese oggi deve affrontare anche le problematiche che riguardano la disabilità. Invecchiando non necessariamente si diviene disabili, perciò è abbastanza comune mostrare limitata mobilità. In situazioni di questo genere raggiungere i piani alti di un’abitazione può essere particolarmente difficoltoso, anche per soggetti che nella loro quotidianità mostrano […]

Read More