Un mondo di convenienza per arredare la lavanderia in casa

Molti non hanno davvero idea di come organizzare la lavanderia in casa. Eppure questo spazio dedicato soprattutto alla lavatrice, ma che può vedere anche la presenza di un’asciugatrice, si rivela di fondamentale importanza nell’ambito della vita quotidiana e nella gestione di tutto ciò che riguarda lo svolgimento delle faccende domestiche. È importante, quindi, scegliere l’arredamento giusto della lavanderia, tenendo conto, non solo della funzionalità che questo spazio deve avere, ma anche cercando di dare alla lavanderia della nostra casa un certo stile. Facendo qualche esempio possiamo renderci conto meglio di che cosa voglia dire questo discorso.

Una stanza in casa completamente dedicata alla lavanderia

Alcuni ritengono che la soluzione migliore per disporre di uno spazio lavanderia sarebbe quello di dedicare una stanza della casa completamente al lavaggio dei capi e alla possibilità di asciugarsi in tutta tranquillità. Si tratta ovviamente di scelte, perché è pur vero che alcuni preferiscono, al contrario, adattare spazi già esistenti in un’altra stanza alla lavanderia.

Quindi è frequente in questo senso il fatto che spesso molte più persone decidano di situare lo spazio lavanderia all’interno del bagno. In questo caso bisognerebbe organizzarsi nel migliore dei modi, anche con l’uso di mobili particolari e specifici, che possono risolvere il problema dello spazio e che si dimostrino funzionali all’inserimento dello spazio dedicato al lavaggio all’interno di un’altra stanza già preesistente nella nostra abitazione.

È da dire infatti che non tutti hanno la possibilità di concedersi una stanza dedicata soltanto alla lavanderia, però, se abbiamo questa opportunità, dovremmo prenderla seriamente in considerazione, perché possiamo creare uno spazio che corrisponde ai nostri gusti e che si adatta a tutte le esigenze della vita quotidiana in casa. Abbiamo parlato di fare qualche esempio.

Per esempio possiamo scegliere delle soluzioni salvaspazio con le lavatrici strette che sfruttano l’altezza perché hanno l’oblò dall’alto, in modo da non risultare ingombranti. Di solito però sarebbe meglio preferire lavatrici con carico frontale, quelle tradizionali, in modo da avere a disposizione lo spazio maggiore da usare anche per lavare carichi maggiori, come nel caso delle coperte o dei piumoni.

Non possono mancare in una stanza dedicata lavanderia il contenitore per la biancheria, che dovrebbe essere in tessuto traspirante, per evitare che ristagnino cattivi odori. Poi aggiungiamo l’asse da stiro e un mobile per conservare i detersivi. Chi vuole può anche completare il quadro con la presenza dell’asciugatrice.

Come nascondere la lavatrice in bagno?

Se scegliamo di utilizzare il bagno come lavanderia, sicuramente si pone il problema di come nascondere la lavatrice in bagno. Esistono a tal proposito delle soluzioni di arredamento molto efficaci e valide, che permettono in pochi e semplici passi di nascondere perfettamente la lavatrice, in modo che la sua presenza non sia così visibile all’interno della stanza da bagno.

In commercio ci sono molti mobili contenitori per la lavatrice e altri per l’asciugatrice. In questo modo si risparmia spazio e si ha la possibilità di non mettere in risalto la presenza di questi elettrodomestici dedicati al lavaggio dei capi. I mobili lavanderia per lavatrice e asciugatrice costituiscono una soluzione da non sottovalutare.

Scegliere il giusto mobile per bagno con lavatrice

Per scegliere il giusto mobile da utilizzare in un bagno con la presenza di una lavatrice, consideriamo diversi fattori. Innanzitutto il mobile portalavatrice dovrebbe proteggere l’elettrodomestico dall’umidità. Dovremmo badare a questo scopo soprattutto alle sue caratteristiche di resistenza e di durevolezza nel corso del tempo.

Magari possiamo scegliere anche quelli in alluminio, però nel lungo termine consideriamo che tendono a non essere particolarmente resistenti, se questa caratteristica è ciò che stiamo cercando. Esistono in commercio anche soluzioni economiche che ci permettono di contare sul rapporto qualità-prezzo e di scegliere il mobile portalavatrice a seconda delle nostre esigenze personali, per coniugare design e funzionalità e per arredare con gusto senza rinunciare alla comodità.

Per quanto riguarda lo stile, va sempre di moda quello minimal, che ci consente di adattare il mobile lavatrice a tutto il resto dell’allenamento della nostra abitazione, senza esagerare e senza strafare. Il mobile portalavatrice da utilizzare in bagno rappresenta un arredo unico nel suo genere e che è in grado comunque di risolvere un problema salvaspazio non indifferente. Per questo dovrebbe essere ancor più valorizzato nella scelta dei mobili da inserire all’interno della casa.

Un piccolo consiglio su dove trovare on line tutto l’arredo dedicato alla lavanderia in casa

Consigliamo di visionare questo shop on line Jo-Bagno.it, sezione dedicata all’ arredo lavanderia, dove sarà possibile trovare varie soluzioni proprio per completare con gusto e qualità, approfittando di ottime offerte la stanza dedicata alla lavanderia.

Subscribe