Profili led: illuminare la casa con un occhio al risparmio energetico

La tecnologia led ha aperto una nuova era nell’ambito dell’illuminazione di casa, ufficio e giardino. Gli indiscutibili vantaggi, tra cui risparmio energetico e basso impatto ambientale, hanno fatto aumentare notevolmente la diffusione di nuovi prodotti per illuminare i propri ambienti.

 

Un tipo di illuminazione pulita: non emette raggi ultravioletti e non contiene sostanze tossiche come mercurio o gas, nocive per la salute dell’uomo e dell’ambiente.

 

Non solo lampadine a led, ma anche pannelli, faretti e strisce led. Questi ultimi sono dispositivi di illuminazione che si presentano sotto forma di strisce flessibili e adesive, sulla cui superficie sono disposti i chip led. Come sappiamo i led sono altamente resistenti e non si surriscaldano come le tradizionali lampadine a incandescenza. Ma per preservarne ulteriormente la durata nel tempo, limitare l’impatto con agenti esterni e agevolare una corretta dissipazione del calore, le strisce led vengono spesso montate all’interno di profili led.

Cosa sono i profili led e quali i vantaggi?

 

I profili led sono sostanzialmente delle barre di alluminio, dentro cui vengono inserite e fissate le strisce led. Utilizzare i profili led comporta un’installazione delle strisce rapida e piuttosto semplice, su ogni tipologia di superficie. Ma non è questo l’unico vantaggio. Privilegiare profili in alluminio rispetto ad altri tipi di materiale, come pvc o plastica, significa garantire una corretta dissipazione del calore lungo la striscia. Ciò determina una maggiore efficienza e una maggiore durata del ciclo di vita della striscia stessa. L’accumulo di calore nel chip led provoca infatti una diminuzione fino al 50% della durata prevista.

Migliore efficienza significa minori consumi energetici; maggiore durata della striscia significa risparmio sulla sostituzione del dispositivo nel tempo.

Quante tipologie di profili esistono?

I profili led in alluminio sono progettati proprio per adeguarsi a situazioni molto diverse tra loro e permettono la progettazione di originali sistemi di illuminazione per ogni angolo della casa o del giardino. In commercio esistono varie tipologie di profili in alluminio led: piatti, da incasso, angolari, calpestabili. Vediamo degli esempi concreti per le esigenze più comuni.
Molto diffuso è l’uso dei profili da incasso per il cartongesso. Le luci a led vengono nascoste nella parete in cartongesso e il supporto risulta praticamente invisibile. Il risultato è davvero straordinario ed elegante, adatto a qualsiasi ambiente della casa che si vuole illuminare con un tocco di creatività.
Molto spesso i profili led vengono montate nei sottopensili della cucina per illuminare in maniera originale e pratica i piani di lavoro.
Anche all’esterno i profili led trovano un ampio campo di utilizzo e quelli in alluminio, in particolare, sono stati creati appositamente per non essere danneggiati da pioggia, freddo o neve. Nel giardino possiamo posizionarli lungo un vialetto per disegnarne con la luce il percorso, oppure lungo il profilo di un gazebo per illuminare ed esaltarne la struttura. In commercio vi sono anche i profili led calpestabili che si possono posizionare sul pavimento per  dare un effetto davvero originale.
I profili per gradini sono particolarmente versatili, possono essere fissati in maniera orizzontale o verticale a seconda dei gusti. Di solito vengono impiegati soprattutto per i gradini da esterno, poiché permettono un’altissima visibilità anche nelle ore notturne.

 

Un prodotto dunque che si presta a moltissime applicazioni ed esigenze di illuminazione e design, con un occhio al risparmio energetico e all’ambiente.

Categorized: Illuminazione

Tags:

Subscribe