Parquet tradizionale e prefinito

Due tipologie di legni e componenti che hanno molte differenze

Parquet in Massello

Viene così definito il tipo classico di parquet che ha innegabilmente doti di fascino fornite dall’aspetto naturale di questo prodotto. L’aspetto prima e la cura poi ne fanno una tipologia di pavimentazione davvero ricercata pur essendo molto diffusa. La lavorazione di questo genere di pavimento viene eseguita in fabbrica ma poi durante la messa in posa si passa alla fase della levigatura e della lucidatura e questo comporta una serie di tempi che risultano essere impegnativi e richiedono una buona organizzazione da parte di coloro che svolgono il lavoro.
Questo lavoro si traduce comunque in bellezza una volta terminato con le dovute precauzioni del caso e con la capacità tecnica di chi vi lavora. L’estetica è infatti il punto di forza di questo genere di pavimento e anche la durata contribuisce al suo fascino. Questo secondo aspetto importante per chi sceglie non solo un pavimento ma anche un complemento di design, è dato dal fatto che il legno massello può essere levigato più volte nel corso del tempo. Infine l’ultimo aspetto da evidenziare – ultimo solo perché ci arriviamo adesso – è il fatto che i listelli di tale pavimentazione possono essere di diverse misure contribuendo così a generare composizioni differenti.

Parquet Prefinito
Vengono definiti prefiniti quella tipologia di parquet che vengono consegnati già predisposti per la messa in posa. A differenza quindi dei parquet in massello questi secondi non devono essere levigati e lucidati ma subiscono questo trattamento direttamente in fabbrica.

Questo genere di parquet garantiscono comunque molti dei vantaggi e del fascino di una pavimentazione in legno pur avendo diverse attitudini rispetto alle pavimentazioni in massello, doti e attitudini positive o meno questo dipende da cosa un cliente cerca.

L’aspetto che salta agli occhi nell’immediato è quello legato ai tempi. Chi lavora e mette in posa tali pavimentazioni necessita di minor – per quelli prefiniti – o di maggior – per quelli in massello – tempo e questo va direttamente a toccare anche il costo del prodotto. Altre specifiche legate alla praticità di questa pavimentazione sono:

  1. La velocità della messa in posa
  2. La praticità
  3. La pulizia dopo l’intervento
  4. Come detto poco sopra il dispendio economico

Come precedentemente detto questo tipo di pavimentazione non è interamente in legno nobile si compone infatti di diversi strati la cui parte superficiale di 3 massimo 4mm è di essenza nobile e questa viene assemblata ad una struttura portante. Questi listelli possono essere di 10, 14 o 22mm.

Altre differenze rispetto al legno massello risiedono sul trattamento di levigatura al quale gli uni e gli altri possono essere sottoposti. I primi come detto possono subirne un numero alto nel corso del tempo grazie al fatto che il listello è realizzato tutto in massello, mentre i parquet prefiniti possono subirne solo alcuni vista la superficie assemblata assieme ad altro materiale.

Un altra differenza salta all’occhio di chi deve scegliere un pavimento. La geometria di posa dei prefiniti è limitata rispetto ai parquet in massello. Questi secondi possono essere disposti solamente in diagonale, verticale e orizzontale, non prevedono listelli più piccoli per creare disegni.

Cambia anche la verniciatura di questi listelli. Nei prefiniti è fatta in serie e meccanicamente quindi l’effetto finale pur essendo bello esteticamente non arriva mai all’estetica ottenuta da una lavorazione manuale artigianale se vogliamo, fornita invece per i parquet in legno massello.

D’altro canto le finiture sono molteplici, i listelli in prefinito possono avere oliati, cerati, sbiancati, satinati o lucidi e pur non potendo subire i trattamenti di levigatura sopra esposti per quanto riguarda l’aspetto della praticità gli vanno riconosciuti questi meriti. Per quanto attiene all’esposizione alla luce anche in questo caso non devono essere trattati quanto i parquet in massello, sono assai più duttili.

Categorized: Arredamento, General

Tags:

Subscribe