Le rendite catastali online scendono di un punto

Una ditta costruttrice che ha ultimato i lavori da più di cinque anni, oppure un cittadino che voglia vendere un immobile di proprietà oggi può risparmiare sulle imposte di registro grazie alle nuove rendite catastali online.

Dal 2014, infatti, l’imposta di registro scende dal 3% al 2%: non tantissimo, ma abbastanza per aiutare il mercato immobiliare, che sente più di altri settori la crisi e la difficoltà di accesso al credito.

Come si calcola l’imposta di registro e come si collega alla rendita catastale online? Semplice, è tutta una questione burocratica: l’imposta di registro si calcola rivalutando del 5% la rendita catastale online. Il risultato va poi moltiplicato per 110 o per 120 (dipende se si tratta di prima o di seconda casa).

Quando si acquista la prima casa di proprietà, per esempio, la rendita catastale online porta a un’imposta di registro che arriva al 2%, ma che non può essere sotto i 1000 Euro. Se poi l’immobile è considerato come seconda casa, l’aliquota applicata all’imposta di registro sale al 9%.

Le rendite catastali online sono consultabili sul sito dell’Agenzia delle Entrate, ma gli adempimenti sono spesso complicati per chi non è addetto del settore. Per questo, il calcolo delle varie imposte (di registro, ipotecaria, ecc.) va affidato a esperti in grado di verificare le condizioni contrattuali prima della firma.

Infatti, se invece di un privato la compravendita riguarda un’impresa, l’imposta di registro non è calmierata, anzi: l’aliquota applicata alla rendita catastale online si alza e non viene applicata l’imposta di registro calmierata anche se si tratta di una prima casa.

Con l’Iva come funziona? Oltre alla rendita catastale online, l’Iva è il secondo indice di spesa per le imprese e non solo. Per le ditte edili, l’Iva va applicata entro i 5 anni dal termine dei lavori sull’immobile. In ogni caso, si farà riferimento al valore immobiliare indicato dal notaio al momento del rogito.

Le rendite catastali online sono un indicatore veloce per stimare un immobile: per questo, quando si tratta di applicare le tasse, si fa sempre riferimento alla rendita catastale. Tenere i documenti in ordine aiuta, soprattutto con i cambiamenti che avvengono a livello normativo.

Categorized: Catasto, General, Servizi

Subscribe